Visualizza Solo Testo
Visualizza Testo Piccolo
Visualizza Testo Medio
Visualizza Testo Grande



 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS!

Archivio news

17-12-2015 Alla Stazione Marittima il World Festival

La Stazione marittima dell’Isola Bianca riapre le porte alla musica e alla cultura. Giovedì 17 dicembre, con la conferenza stampa dell’associazione Musicultura World Festival, è stata ufficializzata Logos, la XXVII edizione di Emmas - Rassegna di musica Arte, Video e Teatro che si svolgerà dal 26 al 28 dicembre nella sala congressi Sinergest all’interno del terminal passeggeri olbiese. Un po’ un ritorno alle origini per la rassegna, che dopo 10 anni esatti si riappropria dello spazio nel quale era nata, sotto l’egida del trio fondatore del gruppo musicale Cordas et Cannas. Iniziativa che riavvicina, ancora di più, il porto alla città e che riempie di contenuti di alto livello culturale e sociale il cuore pulsante del sistema marittimo isolano. Nella nuova veste, Logos si ripropone come “un viaggio di segno conoscitivo della ragione e del sapere dipinto in un intreccio culturale tra parole, musiche e immagini scandito da scritture musicali. Ma anche segno rappresentativo di luoghi (lògos in sardo logudorese), immersi in un confronto conoscitivo musicale che porti a momenti di cultura e senso di armonico benessere collettivo”. Nutrito il programma degli eventi. Sabato 26 dicembre, si parte con Raoul Moretti (con la sua Arpa Elettronica & Interactive Visuals) nel progetto artistico Harpscapes, tra visioni e musica che danno voce ai luoghi immaginari. Un viaggio della mente e del cuore tra incontri vissuti e panorami reali, terre lontane e scorci quotidiani, luoghi desiderati e paesaggi senza tempo. Un caleidoscopio di emozioni che dà vita a veri e propri luoghi dell’anima. Il percorso prosegue con il gruppo Nazka nel progetto artistico La Music du Voyage.Il progetto artistico nasce a Rabatt – Marocco, un sodalizio teatrale composto tra musica e parole proposte in un viaggio letterario tra malinconiche sonorità Andine, raffinate usanze europee e colorati ritmi africani. Domenica 27 si prosegue con una proiezione di un primo racconto della trilogia costituita da 3 cortometraggi realizzati con tecnica mista: riprese reali e animazione in 3D, L’Alba delle Janas. La narrazione della Sardegna, dal neolitico fino al tardo nuragico, mediante intrusioni di racconti appartenenti alla tradizione orale, tramandati nel viaggio del tempo con tutto il loro fascino, nel mistero della grande famiglia dei miti e leggende dell’Isola. Un patrimonio di fantasia, sogni, colori e ancestrali ritualità. Si proseguirà con il duo Omar Careddu Dodin & Elena Nardo, violoncello e chitarra in un tracciato etnico andaluso e melodie sarde. Due musicisti che esplorano mondi musicali di vari generi; paesaggi reali in una proiezione avveniristica del futuro. Una voce nel tempo che segue è quella di Marina Mulopulos, che riesce a tratteggiare con la precisione di un pennello, paesaggi mediterranei e rievocare mondi antichi in un dolce e intimo cullare, racconti di gioie e dolori, emozioni e suggestioni che ognuno custodisce nella propria anima. Chiusura, lunedì 28, con la cantante Flo (Floriana Cangiano) con il suo quartetto, un tuffo nella world music di gusto etno-pop raffinata e popolana al tempo stesso. Il Musicultura World Festival si concluderà con il duo Bonfanti Coppo con brani originali e reinterpretazioni dal sapore blues con pezzi anche in lingua ligure, in una movimentata performance musicale. L'ingresso ai concerti, che inizieranno alle 21.30, è di 5 euro.





Record in archivio: 345 Pagina 1 di 35 |  
Gestione Pratiche Portuali
  Eventi
>> Archivio eventi
Amministrazione Trasparente
Sardegna Turismo
Future Port
dori
Copyright 2006 Autorità Portuale di Olbia e Golfo Aranci | Stazione Marittima Isola Bianca - 07026 Olbia | Tutti i diritti sono riservati
Telefono 0789 204179 | info@pec.apnordsardegna.it | Euromedia S.r.l.