Visualizza Solo Testo
Visualizza Testo Piccolo
Visualizza Testo Medio
Visualizza Testo Grande



 

Valid XHTML 1.0! Valid CSS!

Archivio news

14-10-2015 Olbia capitale del crocierismo mondiale

Oltre cento delegati dei porti del Mediterraneo, Mar Nero, Mar Rosso e vicino Atlantico; 30 tour operator e agenti generali, 10 rappresentanti di altrettante compagnie crocieristiche, 5 giornalisti della stampa internazionale, 20 paesi rappresentati. Dal 14 al 17 ottobre, al Museo archeologico di Olbia, l’Autorità Portuale del Nord Sardegna ospita la 47ma Assemblea Generale di MedCruise, associazione dei porti crocieristici mediterranei fondata a Roma nel 1996 e diventata, in pochi anni, punto di riferimento per gli operatori del settore mondiale dei giganti del mare.  Un evento dall’ampio respiro internazionale, riservato ai soli soci e alle compagnie crocieristiche, durante il quale verranno affrontate tutte le tematiche relative all’industria delle crociere, in un confronto diretto tra porti, gruppi armatoriali ed operatori internazionali. Approfondimenti verranno dedicati ai mercati emergenti e dal potenziale elevatissimo come la Cina, mentre un focus sarà riservato ai porti ospitanti, in questo caso Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres. A tutti i presenti, inoltre, verrà data l’opportunità di partecipare a dei seminari tecnici sulle tematiche del mare, che saranno tenuti direttamente dagli stessi rappresentanti delle compagnie e di intavolare le trattative commerciali attraverso due sessioni di Business to Business con gli armatori. Dieci gli executives delle compagnie crocieristiche ospitati per l’assemblea di Olbia: Kerry Anastassiadis (Celestyal Cruises), Adam Sharp e Dustin Nason (Royal Caribbean), Javier Rodriguez Sanchez (Pullmantur), Marcus Puttich (TUI Cruises), Bruce Krumrine (Princess Cruises), Luigi Pastena (MSC Cruises), Federico Bartoli (Costa Crociere), Michael Pawlus (Azamara Club Cruises), Michel Nestour (Carnival Cruise Lines). A loro si aggiungeranno i giornalisti: Mary Bond (Seatrade Cruise Review), Michele Witthaus (International Cruise & Ferry Review), Keith Ellis (Cruise Ports & Destinations), Virginia Lopez (CruisesNews Media Group), Frances Gannon (Cruise Business Review). Osservatori, i rappresentanti della Cruise Line International Association (CLIA), Raphael von Heereman (segretario generale dell’associazione) e Marco Digioia (responsabile degli affari esteri) e i delegati del mercato cinese Kurt Grotsch e Manu Monasterio. L’apertura dei lavori è prevista nel pomeriggio del 14 con un’altra iniziativa collaterale che, nei giorni successivi, confluirà all’interno dell’Assemblea per arricchirne i contenuti. Si tratta della riunione con gli attori delle crociere e del turismo costiero, indetta dalla Commissione Europea, Direzione generale degli Affari marittimi e della pesca, nell’ambito del percorso di confronto denominato “Pan-European dialogue between cruise operators, ports and coastal tourism stakeholders”. Un dialogo strutturato sul turismo crocieristico per incrementare le sinergie sul settore, attraverso l’introduzione di buone pratiche sull’innovazione, la competitività e le strategie di sostenibilità. Attorno al tavolo siederanno circa 30 rappresentanti delle più importanti compagnie crocieristiche, dei porti (tra i quali l’Autorità Portuale del Nord Sardegna) e le destinazioni per trovare soluzioni comuni su ambiente, economia e aspetti sociali derivanti dal crocierismo nel mediterraneo. La giornata del 15, invece, sarà destinata all’assemblea dei soci e, nel pomeriggio, ai focus sulla Cina e alle prime sessioni di carattere commerciale con le compagnie. Nella mattinata, i rappresentanti delle compagnie, i giornalisti e gli osservatori effettueranno l’ispezione dei porti di Olbia e Golfo Aranci e un’escursione incentrata su storia e enogastronomia. Il 16, invece, si proseguirà con le tavole rotonde ed i workshop sulle tematiche tecniche delle portualità, dell’ambiente e delle destinazioni e con altri appuntamenti di business. Il sabato, invece, le delegazioni si trasferiranno su Porto Torres per una visita al porto, alla città (con tappe nei principali monumenti) e, successivamente, ad Alghero, meta escursionistica più gettonata dai crocieristi che sbarcano nello scalo turritano.  “La 47ma Assemblea di MedCruise è un evento senza precedenti per il Nord Sardegna e per tutto il Paese – spiega Pietro Preziosi, Commissario Straordinario della Port Authority -. A distanza di 7 anni, l’associazione torna in Italia, ospite, per la prima volta, dopo tantissimo tempo, di un’Autorità Portuale. Al di là dell’incredibile ritorno di immagine che avrà quest’Isola e, in particolar modo, i nostri tre porti di competenza, stante anche la presenza delle compagnie, della stampa e della Commissione Europea, sono certo che sarà un’occasione proficua per incrementare i volumi di traffico crocieristico sui nostri scali”. Un anno record, quello registrato ad Olbia sul settore delle crociere. “Dall’11 marzo al 20 dicembre abbiamo in calendario 150 navi da crociera, 14 delle quali su Porto Torres e 11 su Golfo Aranci – continua Preziosi – Un risultato importante che ci avvicina a quota 300 mila passeggeri nel 2015 e che, grazie anche alla presenza di così tanti delegati delle principali compagnie crocieristiche mondiali ad Olbia, cercheremo di confermare e, pian piano, superare nei prossimi anni”. Parole di soddisfazione anche dai rappresentanti dell’associazione. “MedCruise è orgogliosa di organizzare la sua 47ma assemblea generale ad Olbia – spiega Carla Salvado, Presidente dell’associazione -, destinazione di primo livello nel mercato delle crociere. Questa importantissima assemblea porterà nel Nord Sardegna tutti gli ultimi aggiornamenti sulle strategie per incrementare le attività crocieristiche nel Mediterraneo e nei mari confinanti. Nel 2014, i porti associati dell’area mediterranea e dei mari confinanti hanno accolto 25,8 milioni di passeggeri e 13.700 scali di navi da crociera, confermandosi come la più importante e dinamica realtà crocieristica. I membri di MedCruise e gli ospiti delle compagnie lavoreranno per identificare come continuare ad offrire con successo i migliori servizi e le infrastrutture, rendendo questa crescita sostenibile con benefici importanti per le economie locali. Il valore di questo evento è, inoltre, l’aver portato ad Olbia la riunione della Commissione Europea che organizza un meeting, a livello mediterraneo, sul dialogo pan europeo del mercato delle crociere, che si svolgerà alla vigilia della nostra assemblea”. Ruolo strategico, quindi, quello di MedCruise per la crescita delle portualità aderenti. “Fondato a Roma nel 1996 – spiega Thanos Pallis, Segretario Generale dell’Associazione – è cresciuta fino a raggiungere l’adesione di oltre 100 porti, 20 paesi e 30 associati. La 47ma assemblea generale è una grande opportunità per i porti e gli ospiti per discutere su come beneficiare in modo proficuo del crocierismo. I partecipanti avranno la possibilità di discutere con i nostri importantissimi ospiti, sia nella sessione plenaria che in quella dedicata ai workshop, del come l’industria dei porti può portare avanti attività crocieristiche sostenibili nel Mediterraneo e nei mari vicini. I presenti, specialmente i Porti del Nord Sardegna, potranno affrontare con i rappresentanti di 10 differenti compagnie la miglior strategia per incrementare il numero di scali e di passeggeri”.





Record in archivio: 345 Pagina 1 di 35 |  
Gestione Pratiche Portuali
  Eventi
>> Archivio eventi
Amministrazione Trasparente
Sardegna Turismo
Future Port
dori
Copyright 2006 Autorità Portuale di Olbia e Golfo Aranci | Stazione Marittima Isola Bianca - 07026 Olbia | Tutti i diritti sono riservati
Telefono 0789 204179 | info@pec.apnordsardegna.it | Euromedia S.r.l.